Preghiere Cristiane - Preghiera per tutti


La preghiera è una relazione con Dio e a pregare si è vicini al Signore.
Pregare deve essere una parte importante della nostra vita, perchè non si può non stare lontani da chi ci ama.
Lo scopo di raccogliersi in preghiera possono essere molteplici, chiedere un aiuto, chiedere una grazia e ringraziare per la grazia ricevuta, lodare o esprimere devozione.
Solitamente prima di iniziare a pregare, si fa il segno della croce portando la mano destra sulla fronte dicendo: In nome del Padre, poi al petto: e del Figlio, quindi alla spalla sinistra e alla spalla destra: e dello Spirito Santo e si conclude con la parola: Amen.
In una tipica famiglia cristiana, le preghiere più recitate sono: il Padre Nostro, l'Ave Maria, il Salve Regina, il Gloria al Padre, l'atto di dolore, la preghiera allo Spirito Santo, l'Eterno riposo, la preghiera della sera, la preghiera del mattino, la preghiera a San Giuseppe, la preghiera a Santa Rita; è anche molto ricorrente recitare il Rosario e leggere il Vangelo.
Come nasce la fede nell'uomo?
Dio, ha educato l'uomo a credere iniziando da Abramo, ovvero ad avere fede (fiducia) nell'altro, in Dio appunto. La discendenza di Abramo sarà una discendenza di credenti fino ad arrivare al compimento della fede in Gesù. L'educazione alla fede da parte di Gesù, è un atto di amore verso il Regno di Dio, che non faceva riferimento a se stesso, ma nell'opera del Padre con una fiducia assoluta. Gesù è riuscito con le sue parole a fare arrivare al cuore dell'uomo e a generare una fede in Dio in cui Lui ci ama per primo, Dio con il suo amore ci precede sempre. "Dio è amore" (1Gv 4,8.16). Gesù cercava in chi incontrava la fede autentica e quando la fede era presente diceva: "La tua fede ti ha salvato", ecco come faceva Gesù a far emergere la fede, non diceva di essere Lui a guarire e a salvare, ma la fede verso chi ci si rivolge. Credere, avere fede, è una sensazione umana, è credere all'amore in Dio e verso gli altri.
Come nasce la preghiera e quale è il suo significato?
Questa parola nasce dal provenzale preguiera, dal latino precaria, sostantivazione femminile dell'aggettivo precarius ovvero ottenuto con preghiere.
Questa parola è una supplica diretta verso il Divino, ovvero Dio e si comunica con la lettura o leggendo un testo sacro o con il pensiero, è usata anche a lodare o a glorificare Dio, o attraverso la comunione spirituale.


108 pregano insieme a te


Oggi è Giovedi' 6 Agosto 2020
- Trasfigurazione del Signore -