Convento Santuario Del Presepio

Convento saltuario del presepio frati francescani minori frazione San Francesco Greccio Rieti telefono 0746-750127 Con l'autostrada A1 si esce al casello di Orte. Si prosegue con la statale numero 204 fino a Narni, con la numero tre fino a Terni e con un numero 79 fino a Marmore. In treno si scende alla stazione di Greccio e si sale al Convento a piedi o in taxi. Aggrappato alla parete di roccia, che scende a precipizio su Greccio, fra boschi di querce, scelto da San Francesco d'Assisi nel 1223 quale romitaggio. Fu qui che realizz˛ il primo presepe vivente, nel Natale dello stesso anno, nella cartellina di Santa Lucia. Di qui pass˛ anche San Bonaventura. Si raggiunge il Convento utilizzando una comoda cordonata che conduce all'ingresso. Uno stretto corridoio immette nella cappella di San Luca o del presepio con affreschi quattrocenteschi di scuola umbra. Fuori vi sono: il primo dormitorio, con la cena di San Francesco e il pulpito di San Bernardino; la prima Chiesa di San Francesco (1228) con la volta a botte, decorata di stelle, e l'immagine del Beato Giovanni da Parma, i rozzi stalli del coro; il dormitorio di San Bonaventura con celle in legno, utilizzate fino al 1915. Fuori dal recinto sacro, un sentiero conduce al bosco dove si eleva la roccia del tizzone ardente che, secondo la leggenda, fu lanciato da un ragazzo del paese e cadde lÓ dove venne edificato il Convento. Nei pressi si trova la grotta del Beato Giovanni da Parma e una loggia che si affaccia sul vertiginoso panorama sottostante. Le Sante Messe sono sempre precedute dalle lodi, nei giorni feriali alle ore 8.00 in quelli festivi alle ore 8,30-10,30-17. Si festeggia l'Epifania 6 gennaio e San Francesco il 4 ottobre.