Monastero Di Santo Antonio Gubbio

Monastero di Sant'Antonio monache domenicane via del monte 4 Gubbio Perugia telefono 075-9273714
Si arriva al Monastero da Perugia con la statale numero 298. In treno si scende alla stazione della cittadina. Nel il 1601 il vescovo di Gubbio affidò il convento di San Biagio a 14 donne che erano state convinte ad abbandonare la malavita e insieme ritirarsi a far penitenza, a cui si affiancarono due domenicane provenienti da Perugia per sovrintendere alla loro istruzione religiosa. La comunità lasciò il convento perché pericolante e insalubre nel 1786 e si trasferì nell'attuale sede. La loro clausura fu violata dalle soppressioni napoleoniche (1808) e da quelle del governo italiano (1860). Il convento fu riscattato dalle monache nel 1880. Nel 1912 fu aperto un laboratorio e una scuola elementare per ragazze. Il 25 marzo 1955 le monache decisero di passare alla più stretta vita claustrale, vivendo totalmente dedite alla preghiera e al lavoro. La Chiesa conserva alcuni quadri e statue di pregio. Nella sagrestia vi è la grande tela raffigurante Cristo crocifisso tra i dolenti e La Maddalena, di Virgilio Nucci (1610). Sante Messe feriale e festiva ore 8. Le Sante Quarantore (seconda settimana di Quaresima); triduo Pasquale (settimana di Pasqua); San Domenico, con preparazione di tre giorni di preghiera l'8 agosto. Sono ospitati quasi esclusivamente i parenti delle monache. Molto belli ricami per corredi lenzuola, tovaglie. Eventi a Gubbio: Il 15 maggio di ogni anno si svolge la Festa dei ceri in onore del patrono della città (Sant'Ubaldo), tre possenti macchine di legno vengono portate a spalla, l'ordine dei tre ceri (Sant'Ubaldo patrono di Gubbio, San Giorgio e Sant'Antonio) è sempre lo stesso. Nell'ultima domenica sempre del mese di maggio di ogni anno si svolge il palio della balestra, evento folcloristico sempre in onore del patrono della città. Dal 7 dicembre al 10 gennaio sulle pendici del Monte Ingino viene raffigurato con delle luci un enorme albero di Natale.