Abbazia Di San Felice

Abbazia di San felice missionari del preziosissimo sangue Via dell'Abbazia 1 Giano dell'Umbria Perugia telefono 0742-90103 Con l'autostrada A1 si esce al casello di Orvieto, si procede con la statale numero 448 fino a Todi, poi verso est con la provinciale fino a Bastardo e di qui a Giano dell'Umbria. In treno si scende alla stazione di Foligno o di Spoleto e si continua con un autobus di linea. Sotto Costantino sorse una piccola basilica a difesa delle ossa di San felice, martire della persecuzione di Dioclesiano e Massimiliano. Estesosi il culto del Santo, il tempio fu ampliato, finché nell'11º secolo assunse la struttura monumentale che ha oggi, i benedettini dimorarono fino dal 1450. Poi subentrarono gli Eremitani Agostiniani della congregazione Perugina fino al 1798. Seguirono i passionisti fino al 1803 e infine i missionari del preziosissimo sangue dal 1815, che ne hanno fatto una casa di spiritualità. Ed è qui che il 15 agosto dello stesso anno San Gaspare del Bufalo fondò la congregazione. L'intero complesso, dalle linee severe simile a un fortilizio, è tutto in pietra e cotto. L'Abbazia romanica e la vita risalgono all'11º secolo, il piccolo chiostro conserva pittura del seicento raffigurante il martirio di San felice. Centro di spiritualità per esercizi e incontri spirituali, giornata di preghiera e di ritiro individuale o comunitario. La Santa Messa è celebrata nei giorni festivi alle ore 10.00. Si festeggia San Gaspare del Bufalo fondatore della congregazione il giorno 21 ottobre, e San felice Patrono di Giano dell'Umbria il 30 ottobre. Il centro dispone a circa 2 km della "Casa della Madonna del Bosco" e raccoglie gruppi giovanili, scout e religiosi per incontri di preghiera e campi scuola autogestiti. Vi sono 20 posti letto e il necessario per la cucina.