Monastero Di San Giovanni Evangelista

Monastero di San Giovanni Evangelista monache benedettine Camaldolesi piazza Jacopo Landino, 20 52015 Pratovecchio Arezzo telefono 0575-583767
Con l'autostrada A1 si esce al casello di Arezzo, si prosegue verso nord, verso il casentino, con la statale numero 71, superando Bibbiena e Poppi (58 km). Si prende il treno locale per la stazione di Arezzo e si scende a quella di Pratovecchio. Nel 1140 la Badessa Sofia dei Conti Guidi ebbe in dono dalla madre Imilide il palazzo sede del Monastero, dove riuný la piccola comunitÓ monastica che aveva aggregato attorno a sÚ. La madre crocifissa veraci, morta in concetto di santitÓ nel 1822, fece rifiorire lo spirito del Monastero, che nel corso dei secoli si era stemperato per la presenza di monache provenienti dalle ricche e potenti famiglie della zona. Di recente, alla regola benedettina si sono aggiunte le costruzioni Camaldolesi. Complesso di valore architettonico e artistico, a forme rinascimentali. Il chiostro presenta uno porticato interno a volta. Il refettorio ha un arco con vetrata e il pulpito in pietra per la lettura. Liturgia intensa, completa e partecipata con la presenza anche dei fedeli. Messa pontificale per solennizzare in particolare le feste di S. scolastica (10 febbraio), San Benedetto (21 marzo e 11 luglio), San Romualdo (19 giugno). Staccata dal complesso monastico, vi sono ospitati quasi esclusivamente i parenti e gli amici del monastero. Le monache eseguono lavori di ricami e lavori a maglia.