Abbazia Del Santissimo Salvatore

Abbazia del Santissimo Salvatore monaci cistercensi via del monastero 42 Abbadia San Salvatore Siena telefono 0577-778083 Con la statale numero due da Siena a Radicofani per 77 km verso ovest fino all'Abbadia San Salvatore. In treno si scende alla stazione di Monte Amiata e si prosegue in taxi o con l'autobus di linea. L'Abbazia sorse nel 743 per volere del Re Longobardo Rachis, a cui secondo la leggenda, durante il suo viaggio alla volta di Roma, apparve Cristo che gli ingiunse di edificare qui un tempio. In realtā a fondarla nel 742 furono i benedettini, che la tennero fino al 1237 quando fu affidata ai cistercensi. Soppresso il Monastero nel 1783 da Pietro Leopoldo I, solo nel 1939 ritornarono i monaci che riaprirono l'Abbazia. Posta sul fianco meridionale del Monte Amiata a 829 m di altezza, domina il paese che le č cresciuto attorno. La Chiesa romanica (1035) conserva fra l'altro una tela di Lorenzo Lippi. La scritta risale alla primitiva costruzione longobarda del secolo ottavo e ha ben 35 colonne, ciascuna con forme diverse e con differenti capitelli. Imponente č il chiostro rinascimentale. Fra i tesori dell'Abbazia vi č la preziosa Bibbia Amiatina Miniata. Messe e funzioni religiose inserite nella normale attivitā parrocchiale. Nelle due stanzette a disposizione sono ospitati soprattutto monaci e parenti in visita.