Monastero Di Santa Caterina Macerata

Monastero di Santa Caterina monache cistercensi via castello al Monte 4 San Severino marche macerata telefono 0733-638171
Con l'autostrada A14 si esce al casello di Civitanova Marche, si continua con la superstrada numero 77 verso ovest fino allo svincolo di Tolentino e con la provinciale si arriva a San Severino Marche. Dal centro si prosegue oltre il Duomo fino alla Chiesa di Santa Caterina. In treno si scende alla stazione della cittadina marchigiana e poi si raggiunge il Monastero a piedi. Il Monastero, allora dedicato a San Mariano, edificato nel 1261 dai monaci benedettini, che si allontanarono in seguito portando con loro il corpo di san Illuminato, venne distrutto da Federico II. Il complesso monastico fu poi ricostruito nel 1523 e vi si insediarono le monache cistercensi che lo ampliarono. Attualmente le monache che vi vivono continuano la loro esistenza di clausura e di preghiera, secondo gli ideali della spiritualitā cistercense. La Chiesa, completamente rifatta nel 1776 č a croce greca. Vi sono alcune opere notevoli come l'altare maggiore scolpiti nel legno, l'attesa dell'annunciazione, il coro intarsiato (1511). Vi si conserva il corpo incorrotto di San illuminato. Nel Monastero, il chiostro interno ha volte a crociera. Tutti giorni si celebra la Messa comunitaria alle 7.00, a cui possono partecipare anche i laici. Si festeggia: San Illuminato il giorno 11 maggio, San Severino il giorno 8 di giugno, San Bernardo il 20 agosto, Santa Caterina il 25 novembre. Accoglienza per ritiri spirituali e ricerca vocazionale (donne). Dal laboratorio di tessitura escono asciugamani, lenzuola, coperte, tutti tessuti a mano, il lino o in cotone. Alcune monache eseguono lavori di maglieria ai ferri, altre ricamano corredi a punto croce e a punto ombra, altre ancora restaurano quadri e confezionano abiti. Gustose sono le passerelle e i savoiardi appena sfornati che le monache preparano in occasione delle maggiori festivitā religiose.