Monastero Di Santa Caterina Da Siena

Monastero di Santa Caterina da Siena monache domenicane via Michelangelo Buonarroti 4 Ripatransone Ascoli Piceno telefono 0735-9276 Con l'autostrada A14 si esce al casello di Grottammare e si prende la provinciale per Ripatransone. In treno si scende alla stazione di Grottammare e si continua con l'autobus locale. Il Monastero ha origini antichissime, si ritiene che esistesse addirittura nel 578 come romitaggio. I documentari esistenti lo fanno risalire al 1628 quando Papa Urbano ottavo diede l'assenso alla sua costituzione con un breve. Gran parte del suo archivio anḍ distrutto da un grave incendio verso la fine del settecento. Nel 1987 furono aperti un convitto per le studentesse dell'educandato, i laboratori di cucito e ricamo per giovinette, l'asilo e il doposcuola. Le monache attualmente sono in attesa della clausura costituzionale richiesta alla sacra congregazione e si occupano dell'assistenza di alcune signore anziane. Interessanti opere pittoriche sono conservate nella Chiesa del 18º secolo e a strutture barocche. I laici possono partecipare all'ufficio divino, alla Messa, al rosario, ai vespri che quotidianamente si tengono nella Chiesa. Tradui e novene si svolgono in occasione delle feste in onore di San Giuseppe il 19 marzo e di San Domenico l'8 agosto. Nella sala conferenze si tengono concerti e spettacoli teatrali. Nelle quattro camere a disposizione sono ospitati religiosi, parenti delle suore, scout e gruppi per incontri religiosi. Solo pernottamento. Un tempo le suore avevano una piccola filanda ed erano famose per la lavorazione della seta, dei tessuti, dei ricami e dei fiori sempre in seta. Ma anche per la farmacia e le pitture. Oggi fanno ancora ricami su commissione, e continuano ad essere delle ottime cuoche. Questi i piatti tradizionali del Monastero: tagliolini della Madonna della pace, polenta con le cotiche, fustingo di Natale, frittelle di San Giuseppe.