Monastero Di San Lorenzo

Monastero di San Lorenzo monache benedettine Vienna Nazzario Sauro 12 amandola Ascoli Piceno telefono 036-847532 Con l'autostrada A14 si esce al casello di Porto San Giorgio. Si prosegue con la statale numero 210 e si arriva ad Amandola. Con il treno si scende alla stazione di Porto San Giorgio e si continua con l'autobus locale. I primi documenti che trattano del Monastero risalgono al 13º secolo. Qui le monache vi rimasero fino al 18º secolo, quando si trasferirono nella sede attuale in quanto quella precedente minacciava di crollare. Nel 1773 acquistarono la casa di fronte alla Chiesa per sistemarvi un alloggio per le educande e costruirono un arco con passaggio per unire i due edifici. Anche questo Monastero subì le soppressioni napoleoniche e del regno d'Italia. Le monache che oggi vivono continuano la loro vita di lavoro e di preghiera come un tempo. La Chiesa, dedicata San Pietro, ristrutturata nel 18º secolo conserva la tela della Madonna col bambino e santi di I. Scarselli, e altre due attribuite a G. Ghezzi. Eleganti il coro antico delle monache e il loggiato su due piani. I laici possono partecipare alla liturgia della comunità che si svolge tutti i giorni: mattutino ore 5:30, Lodi alle 7:00, Messa alle ore 7:30, vespro ore 18. Si organizzano momenti di incontro con la comunità e gruppi di fedeli. Si festeggia San Pietro il giorno 29 giugno, patrono della chiesa e San Benedetto il giorno 21 marzo e l'11 luglio, fondatore dell'ordine. Ospitalità: è attrezzata per ospitare gruppi di massimo 30 persone per incontri di ritiri ed esperienze di vita monastica. Le monache realizzano ricami, rammendi, dolciumi, continuando così la secolare tradizione che le ha rese famose perle aromatiche radici della Carlina, che si trovano sulle montagne intorno.