Monastero Di San Benedetto Bergamo

Monastero di San Benedetto monaci benedettini di via S. Alessandro 51 Bergamo telefono 035. 247461.
L'attuale Monastero trae la sua origine da quello di Santa Maria di Val marina 11º secolo, posto alla periferia della città, che nel 14º secolo dovette trasferirsi nel centro di Bergamo, più sicuro. Nel 1504 iniziò il rinnovamento edilizio del Monastero ad opera dell'architetto Pietro Isabello, a cui si deve l'attuale gioiello di architettura cinquecentesca. Dopo la parentesi dei lunghi decenni di chiusura causati dall'azione di Napoleone, a partire dal 1827 il Monastero continua la sua storia secolare di centro spirituale di clausura. Di grande rilievo architettonico sono: il chiostro d'ingresso e chiostro maggiore dal duplice ordine di arti cinquecenteschi. L'interno della Chiesa ha il decoro sontuoso del settecento, opera di Giuseppe Orelli pregevoli quadri e affreschi si ammirano nella sacrestia. Le Sante Messe sono celebrate nei giorni feriali alle ore 7.00 e nei giorni festivi alle ore 10.00 con la partecipazione dei fedeli in un'ala distaccata dal corpo del Monastero viene data la possibilità di attuare ritiri giornalieri, esclusa la notte. Si festeggiano San Benedetto, Patrono del Monastero il giorno 11 luglio, e S. Alessandro Patrono della parrocchia della diocesi il 26 agosto. Si confezionano per il culto eucaristico, lavori su commissione di cucito e amanuensi (miniature, pergamene, diplomi, eccetera). Per giungere al Monastero di San Benedetto, con l'autostrada A4 si esce al casello di Bergamo e si prosegue fino al centro cittadino. In treno si scende alla stazione della città e si continua a piedi.