Abbazia Di Maguzzano

Abbazia di Maguzzano poveri servi e povere serve della divina provvidenza Via Maguzzano 6 localitÓ marmo giallo lonato Brescia telefono 030-9130182. L'antica Abbazia sorse alla fine del nono secolo. Incendiata dagli Ungari agli inizi del novecento, fu ricostruita e poi venne devastata dalle truppe viscontee (1339). Fu riedificata quasi totalmente nel 1490 e ornata dalla Chiesa e dal chiostro. Soppressa da Napoleone nel 1796, pass˛ in mano ai privati. Nel 1904 ritorn˛ ai monaci trappisti cistercensi fino al 1938. Nel settembre dello stesso anno pass˛ al Don Giovanni Calabria, sacerdote veronese che da poco aveva fondato la congregazione dei poveri servi della divina provvidenza. Oggi Ŕ guidata dalle comunitÓ religiose dei poveri servi e delle povere serve della divina provvidenza di Don Calabria di Verona. Vi hanno la loro sede la casa di spiritualitÓ e il centro ecumenico Abbazia di Maguzzano che promuove iniziative ecumeniche nello spirito del concilio Vaticano secondo. La Chiesa rinascimentale Ŕ ad una sola navata ed ha interessanti affreschi e un bel crocifisso ligneo (primi decenni del 18║ secolo). Il chiostro, elegante ed armonico, Ŕ ritmato da alte colonne. Le Sante Messe vengono celebrate nei giorni feriali alle ore 7.00 e nei giorni festivi alle ore 8.00 alle 10.00 e alle 12.00. Ritiri ed esercizi spirituali sono organizzati periodicamente. I religiosi sono a disposizione per un colloquio o per l'eucarestia. La casa di spiritualitÓ dispone di camere e sale per riunioni, accoglie persone singole e gruppi per fare un'esperienza di silenzio e di preghiera. Si raggiunge l'Abbazia di Maguzzano attraverso l'autostrada A4 e si esce al casello di Desenzano indi si prosegue in direzione di Sal˛. Superato Lonato, si volta verso l'interno per 5 km fino al lieve pendio dove sorge l'Abbazia a circa 3 km. In treno si scende alla stazione di Desenzano e si continua in taxi o si telefona all'Abbazia per farsi venire a prendere.