Nostra Signora Del Santissimo Sacramento

Nostra Signora del Santissimo sacramento monaci cistercensi trappisti nella stretta osservanza via Appia nuova 37 Frattocchie Roma telefono 06-9300265 Con la statale Appia nuova numero quattro si arriva alle Frattocchie, con la metropolitana fino al capolinea e poi con un autobus diretto a Albano e a Castel Gandolfo. La comunità è stata fondata per volere di Papa Leone 13º il 2 febbraio 1884 presso le catacombe di San Callisto ed è stata trasferita nel 1929 nel palazzetto delle sirene, antica proprietà del cardinale Girolamo Colonne, accanto al quale è sorto un nuovo Monastero. Attorno si estende una vasta tenuta coltivata prevalentemente a olivi. La Chiesa è ad un'unica navata come nell'abside la statua di nostra Signora del Santissimo Sacramento, che sovrasta lo spazioso presbiterio ottagonale. I laici possono prendere parte a tutte le funzioni religiose: quelli ospiti già dalle vigilie notturne, gli altri dalle lodi mattutine. Orari: feriali 3.15, messa concelebrata ore 5,15, Lodi e capitolo ore 6,30, terza alle ore 7,45, sesta alle ore 12,15, nona e Lectio Divina alle ore 15,15, il Vespri ore 18,30, conpieta ore 20.15. Si festeggia l'edificazione della Chiesa abbaziale il 1 maggio; nostra Signora del Santissimo Sacramento titolare del Monastero il 13 maggio; San Bernardo di Chiaravalle il 20 agosto. Ospitalità per religiosi e laici, singoli o gruppi che vogliono condividere per qualche tempo la vita di preghiera e di lavoro con i monaci, i pasti preparati dalla comunità sono serviti nel refettorio. Informazioni e prenotazioni telefonare tutti i giorni dalle 13 alle 15. Intensa l'attività agricola dei Padri Trappisti che producono e vendono olio d'oliva, vini doc dei castelli, liquori e uova fresche. Un tempo avevano anche una fabbrica di cioccolato molto attiva, ceduta agli operai che vi lavoravano, la produzione continua, mantenendo sempre lo stesso alto livello qualitativo e il cioccolato con il marchio dei padri è ancora in vendita presso di loro.