Abbazia Di Santa Maria

Abbazia di Santa Maria monaci basilani Corso del popolo 128 Grottaferrata Roma telefono 06-9459309 Con la statale numero 511 si arriva Grottaferrata, con la metropolitana scende al capolinea e qui si prende l'autobus che và a Rocca di Papa, fermandosi nella cittadina. Fu fondata nel 1004 da San Nilo, Monaco di santino della Calabria, viene modificata con bastioni e mura da Papa Giulio secondo per difenderla dagli assalti delle truppe degli Orsini e dei Colonna. Si arricchì nel corso dei secoli di tesori d'arte e di cultura. L'Abbazia ha conservato il rito bizantino restando così un'oasi orientale in mezzo al mondo latino, rimanendo sempre unita alla Chiesa di Roma. La Basilica (11º secolo) è romanica, con archetti gotici nella parte superiore della facciata e un bel rosone di marmo nel centro. Attraverso il prònao a quattro colonne e lo splendido portale in marmo si accede alla navata centrale, e a mosaici pavimento policromo bizantino e resti delle antiche decorazioni. Sull'altare maggiore della tela di Annibale Carracci raffigurante la "Madonna con il Bambino e i Santi Nilo e Bartolomeo" (1608). Di qui si accede alla cappella Farnesiana che è dedicata ai Santi Nilo e Bartolomeo ed è decorata da affreschi del Domenichino (1610). Attorno alla Chiesa è stato costruito il Monastero. All'interno vi è un bel chiostro porticato di Giuliano da Sangallo. Le sale ospitano il museo ricco di opere antiche, medioevali e rinascimentali. Imponenti sono le mura, la rocca e il palazzo dei cardinali commendatari, affrescato in alcune sale da Francesco da Siena (1547). Dal giardino interno si scende ai criptoportici, grandioso porticato in opus retiliculatum che faceva parte dell'antica villa romana su cui fu edificata l'Abbazia. La biblioteca a codici, incunaboli e libri rari. I riti religiosi, vengano celebrati secondo la liturgia bizantina in greco, possono essere seguiti da tutti i fedeli. In occasione dell'annunciazione (25 marzo) e della Natività di Maria (8 settembre) accorrono numerosi pellegrini, anche per prendere parte alle due fiere che si svolgono in Grottaferrata. Festa grande per il Patrono, San Nilo il 26 settembre. Suggestive le celebrazioni della settimana santa. È in funzione da parecchi anni i laboratori per il restauro del libro della scuola di miniatura e di paleografia greca.