Monastero Di Santa Chiara Della Neve

Monastero di Santa Maria della neve monaci benedettini sublacensi torrechiara Parma telefono 0521-355178 Con l'autostrada A1 si esce a Parma e si prende la provinciale in direzione sud fino a Torrechiara per 19 km., in treno si scende alla stazione di Parma e si continua con l'autobus locale diretto a Langhirano fino a Torrechiara. La Badia di Torrechiara fu fondata nel 1471 da Pier Maria Rossi, conte di Berceto, padrone del castello di Torrechiara, nei pressi del fiume Parma. Il Complesso Monastico fu costruito attorno alla preesistente Chiesetta dedicata alla Madonna della Neve. Nel 1491 fu assorbito dall'Abbazia di San Giovanni Evangelista di Parma, divenendone una dipendenza, condividendone le sorti e servendo come luogo di cura per i Monaci Parmensi. Le leggi napoleoniche lo chiusero e venne affidato a privati (1810). Nel 1816 i monaci ottennero da Maria Luisa d'Austria di poter tornare nel loro Monastero, dove rimasero fino al 1866 quando questo fu di nuovo chiuso e messo all'asta (1870). I monaci, ritornati nel 1889, ricostruirono la comunità e continuarono a coltivare i possedimenti attorno. Dal 1978 sono stati avviati i restanti, l'attività di ospitalità con la creazione di una casa d'accoglienza, lavori agricoli e il laboratorio apistico. Il Chiostro in pietra arenaria ha colonne in mattoni e capitelli a scudo. Alla fine del lato settentrionale si vede una bella flagellazione in terracotta del 17º secolo. Il refettorio con volte a crociera, ha affreschi e un dipinto di Mauro Oddi del 17º secolo, ha affreschi anche nella sala degli uccelli e nella sala del fuoco. L'aula capitolare antica ha lunette dipinte con scene bibliche. Il belvedere, affacciato sul fiume ha una bella balaustra in ferro battuto del 18º secolo. La Chiesa in stile romanico, è ad unica navata con una serie di interessanti dipinti. I laici possono prendere parte alla liturgia giornaliera dei monaci. Si festeggia San Benedetto il 21 marzo e l'11 luglio. La casa di accoglienza dotata di 24 stanze singole con servizi privati, camerate per ragazzi, sala per incontri ospita gruppi parrocchiali a carattere spirituale e gruppi culturali collegati con l'Università di Parma. Il laboratorio apistico produce miele di varie qualità e la linea Apiderma, con oltre sette tipi di prima e un ottimo sciampo al miele e alle erbe, tutti preparati con i prodotti delle api. Si confezionano anche unguenti antireumatici e per scottature, colluttori e tisane, utilizzando le antiche ricette della farmacia di San Giovanni di Parma. Le scolaresche che ne fanno richiesta possono visitare il laboratorio, seguire l'attività delle api nelle arnie e vedere sussidi audiovisivi su questo argomento.