Convento Della Santa Croce Frati Minori Francescani

Convento della Santa Croce dei Frati Minori Francescani via Convento, 150 Villa Verucchio a Verucchio di Rimini. telefono 0541-678417 con l'autostrada A14 si esce al casello di Rimini Sud, si prosegue per Strada Statale 258 in direzione Verucchio, dal centro di verucchio al convento la distanza è di 5 chilometri. Nel testamento di Malatesta da Verucchio, Signore di queste terre, datato 1311, viene citato questo Convento che di fatto è la più antica fondazione della Provincia Francescana di Bologna. Secondo la tradizione, accanto alla chiesa, esisteva un piccolo romitorio, poi trasformato nel convento attuale, presso il quale, nel maggio del 1213, si sarebbe fermato S. Francesco discendendo la Valle del Marecchia dopo aver ricevuto nella città di San Leo, da messer Orlando de' Cattani della Chiusi, la donazione del Monte della Verna. Vicino al Convento zampillano acque curative che la leggenda vuole fatta scaturire dal Santo. Di poco successiva alla creazione del Convento, annessa alla struttura principale, è la chiesa di S. Croce, con un bel portale del trecento, mentre il suo vasto interno ricorda le linee neoclassiche che si fondono armoniosamente con tutto il complesso. È possibile leggere la stessa dedica che caratterizzava l'antico romitorio che accolse S. Francesco nel suo viaggio dal paese di San Leo, distante pochi chilometri dal Convento. Dentro la chiesa è visibile un affresco con tema la Crocifissione di Cristo, risalente alla prima metà del Trecento. L'opera è stata attribuita ad un anonimo artista della scuola pittorica riminese, segnalata dai critici come fenomeno di grande rilievo all'interno dell' espressione artistica medievale. La tradizione popolare racconta le tracce lasciate dal Santo di Assisi. Secondo la tradizione sarebbe stato piantato dallo stesso S. Francesco. Si tratta, in verità, di un rarissimo monumento vegetale, alto ventitré metri con un diametro di sette metri e mezzo. I botanici confortando la leggenda della tradizione, ritengono che il cipresso sia vecchio almeno di 700 anni. La Chiesa rimane aperta tutti i giorni dalle ore 7,00 alle 13,00 e dalle ore 16,00 alle 19,30. E' possibile visitare il convento tutti i giorni dalle ore 10,00 alle 12,00 e dalle ore 16,00 alle 18,00. Volendo si possono effettuare delle viste guidate.
Orari delle messe: Festivo ore 7,00 - 9,00 - 11,00 - 18,30
ore 18,00 preghiera dei Vespri
Feriale ore 18,30 S.Messa
ore 19,30 preghiera dei Vespri
Il giorno dell'Ascensione si celebra la festa della Beata Vergine delle Grazie, a memoria di un prodigio avvenuto nel 1860 a beneficio delle campagne circostanti invase da nuvole di insetti.
Altra celebrazione molto sentita che attira sempre molti fedeli è la Festa del Perdono di Assisi che si celebra il 2 agosto.