Convento Della Osservanza

Convento dell'osservanza frati francescani minori Via osservanza 88 Bologna telefono 051-580597-582024 Con l'autostrada A1 si esce al casello di Bologna Casalecchio e si sale sul colle dell'osservanza posto a sud della città imboccando via San Mamolo. Con il treno si scende alla stazione della città e raggiunta piazza Minghetti si prende il bus 52 fino alla fermata del Convento. Situati sull'omonimo colle, la Chiesa il Convento furono eretti nel 1403. Ampiamente documentata la tradizione secondo cui in questo luogo si ritirò Sant'Antonio da Padova, durante il suo magistero di teologia a Bologna (1223-27), e che vi visse una consistente comunità francescana fin dal 1300. Nel corso del tempo l'osservanza ha svolto un vasto compito spirituale e culturale, seguendo le vicissitudini della storia francescana e di quella civile. Durante l'epoca napoleonica nel 1812, gran parte del convento e la Chiesa furono distrutti per edificare, con i materiali di recupero la vicina villa Aldini, progettata per il figlio di Napoleone. Nel 1826 fu edificata la nuova Chiesa e il Convento venne restaurato, ampliandosi successivamente per ospitare gli alunni del seminario francescano dell'Emilia-Romagna. Nel Convento oggi hanno sede la scuola elementare privata Kinder College il progetto osservanza, programmato dal centro CEFA in collaborazione con il comune di Bologna e il corso propedeutico alla teologia per gli studenti francescani della provincia minoritica dei frati minori dell'Emilia-Romagna. Il convento è ricco di importanti tele e sculture in terracotta policroma e in marmo. Conserva anche l'immagine senese della Beata Vergine delle Grazie, detta di San Bernardino, lasciatavi dal Santo (1423). La Chiesa di S. Paolo in Monte, a pianta basilicale, ha la volta a botte, sostituita nel 1884. Nell'abside vi è là conversione di San Paolo e sul secondo altare a sinistra una crocifissione del quattrocento. Il refettorio è un prestigioso ambiente del 15º secolo. Le Sante Messe vengono celebrate nei giorni feriali alle ore 7.00 e nei giorni festivi alle ore 8-10-12-18. Partecipata è l'ora di adorazione del giovedì sera alle 21.00. Molto frequentata è la Via Crucis quaresimale. Si tengono incontri spirituali per giovani durante i fine settimana. La solennità della Beata Vergine delle Grazie si celebra con il corteo storico e con la staffetta dell'osservanza, secondo la consuetudine iniziata da Annibale Bentivoglio nel 1443. Sono organizzate le giornate dell'osservanza con dibattiti e conferenze riguardanti temi politici, sociali, teologici e musicali a maggio e a settembre. Da più di 20 anni l'associazione clavicembalista bolognese e nei suoi concerti nel refettorio in autunno. È previsto solo il pernottamento e non il servizio di mensa per i partecipanti agli incontri spirituali.