Ti Ricordo Giovanni Paolo

Di quel tuo essere Uomo
siamo rimasti orfani
e ti cerchiamo fra i morti
che sono, in noi, rimasti vivi.

Le sempre nuove tue parole
con gioia le ricerchiamo
ed io amo la storia,
storia di un Uomo costruttore:

hai costruito le coscienze
che si infrangevano
in quel tempo che ci è stato dato
per arrivare alla Luce di Dio.

Ho le mani che, sole, si stringono
in una stretta di gloria e pianto,
ho il cuore che sprigiona al Creatore
un canto per la tua vita

mentre l′anima riposa
sulla tua bella santità
e trovo nuovi passi
nei sentieri del Cristo Dio.



Oggi è Lunedi' 17 Dicembre 2018
- S. Olimpia vedova -




Scegli una nuova pagina a caso:





Metti un link sul tuo sito web di questa pagina: