Foglia Morta

La lingua mi dà
le ultime frasi
quando la notte
è scesa sui tetti,
nel cuore mi auguro
che queste parole
Iddio vorrà.
Le ho colte fra gli uomini
nelle piazze festose,
nelle lotte di voci
là nei campi della storia.
Non sono mia memoria.
Mi si gela la schiena,
la mente riposa,
il Creatore, Lui bussa
sui fiumi del vento.
Solo il pensiero mi sento.
Come una foglia morta
mi sono lasciato staccare
e nel senno del buio,
là nelle urla del vento
ritorno in piedi
per mettermi in ascolto.
Eccomi dentro e fuori
dal tempo che mi consuma
e solo il peso dell′amore
riesco a portare davanti a Lui.



Oggi è Domenica 19 Agosto 2018
- S. Giovanni Eudes sacerdote -




Scegli una nuova pagina a caso:





Metti un link sul tuo sito web di questa pagina: