Preghiera dell'infermiere

O Gesù buon Samaritano, che ti sei chinato sulla folla dei sofferenti, che hai guarito ogni sorta di infermità, fa' che io abbia la mano dolce, l'anima forte, il cuore compassionevole e l'intenzione soprannaturale. Dopo aver medicato i corpi, insegnami a tenere nella dovuta stima le anime, a risvegliare in esse le speranze eterne. Aiutami a nobilitare la mia professione con la freschezza della fede. Fa' che nei malati io veda Te e le tue membra doloranti, sempre miri al tuo compiacimento. Che io alleggerisca il loro peso, come il Cireneo alleggerì il tuo. Quando giunge il momento supremo, fa', o Dio Salvatore, che io sia per i moribondi quello che fu la Veronica per Te lungo la via del calvario; e che, compiendo sino all'ultimo il mio dovere, io imiti presso la spoglia mortale l'esempio di quelle sante donne che raccolsero il Tuo corpo esanime e lo composero nel sepolcro. O Dio di Risurrezione e di Vita, fammi uno con Te affinchè io sia strumento per ridonare la speranza e la gioia della vera vita. Amen.


Ascolta la preghiera in formato audio


Oggi è Martedi' 22 Maggio 2018
- S. Rita da Cascia vedova -




Scegli una nuova pagina a caso:





Metti un link sul tuo sito web di questa pagina: