Prima del riposo notturno

O Vergine,
si fa tardi,
tutto si addormenta sulla terra,
è l'ora del riposo:
non abbandonarmi!
Metti la Tua mano
sui miei occhi
come una buona madre.
Chiudili dolcemente alle cose di quaggiù.
L'anima mia è stanca di affanni e di tristezze,
la fatica che mi attende
è qui a me vicina.
Metti la Tua mano sulla mia fronte,
arresta il mio pensiero.
Dolce sarà il mio riposo,
se benedetto da Te.
Perchè domani
il Tuo povero figlio
si desti più forte
e riprenda allegramente
il peso del nuovo giorno.
Metti la Tua mano sul mio cuore.
Lui solo vegli sempre
e ridica al Suo Dio un amore eterno.
(P. Claude Wittock)