Preghiera dell'Insegnante

signore, Dio della saggezza della Sapienza,
protettore di piccoli e grandi,
rendi degno ogni giorno
del mio vivere la scuola; sostieni e proteggi
il mio difficile cammino
nel lavoro di guida all'apprendere.
Fa che io nulla dia mai per scontato;
che dentro l'aula regni sempre il dialogo che educa,
il rispetto che avvicina,
l'amore che accende l'entusiasmo dei valori,
che invita a ridurre le distanze,
a correggere gli errori,
a sostenere il senso autentico delle differenze
e ad aiutare a chi è in difficoltà.
Fa sia all'altezza del mio dovere in questo compito arduo,
la cattedra dalla quale mi sforzo
di capire e spiegare le cose del mondo
non divenga alibi per scordare i miei limiti
e la mia natura fallibile, ma punto di incontro sereno e fruttuoso
per tutti coloro che tante famiglie della nostra Italia quotidianamente ci affidano.
Rendimi saggio nel valutare, onesto nel promuovere le conoscenze,
attento a non perdere per strada alcuno
e a non perdermi d'animo,
così che mai vengono meno onore e dignità.
Lascia che tra i banchi di scuola studenti piccoli e grandi,
vengono a me con fiducia e gioia,
come ci ha insegnato i figlio tuo, Gesù.
E ti prego: alla fine dei miei giorni di scuola,
fa sì che in ognuno dei miei allievi,
ormai sicuro sulla propria strada,
rimanga in ricordo dei piccoli grandi passi
che ho aiutato a compiere,
nelle opere e nei giorni della sua giovane vita.
E così sia, perché nulla di questo lavoro sia stato speso invano.