Preghiera per debellare il coronavirus

Una Preghiera contro il coronavirus:

Il coronavirus sta avanzando, ma Dio lo può fermare.

Dobbiamo aver fede in Dio e pregare.

Gesù ha promesso che Tutto quello che chiederemo con fede nella preghiera, lo otterremo (Matteo 21,22 )

Dobbiamo perserverare fino a che il coronavirus non sia completamente debellato, Chiedete e vi sarà dato;

cercate e troverete...

(Matteo 7:7-12)

Per diversi giorni quindi pregheremo,

a casa, nel luogo di lavoro, nelle chiese, ovunque ci troviamo.

Preghiera coronavirus:

Signore Gesù,

guarda noi e l'umanità intera

afflitta da questa nuova epidemia

che già sta seminando sofferenza e morte in ogni angolo della terra.

Ti chiediamo, umilmente,

di difenderci da questo terribile morbo che sta colpendo l'umanità.

Non permettere che in Italia e nel resto del mondo,

questa nuovo virus chiamato coronavirus

si trasformi in una strage degli innocenti

ma libera dalla sofferenza e dal male

tutti coloro che vengono a contatto

con il nuovo male o vengono contagiati.

Fa che l'efficacia delle cure preventive, come il vaccino ed altre coperture

di carattere medico e farmaceutico,

possano portare beneficio prima che il virus

aggredisca un numero sempre più elevato di persone sane o già ammalate.

Affidiamo alla tua bontà di Padre questa nostra umile preghiera,

mediante l'intercessione della Beata Vergine Maria,

salute degli infermi e di tutti i santi nostri protettori.

Fa che non soffriamo per questa e per tante nuove malattie

che mettono ansia e preoccupazione nel cuore dei tuoi figli,

così deboli, fragili e paurosi di fronte ai tanti mali e sofferenze

di questo nostro tempo e di questa nostra generazione.

Amen.




Dal Salmo 91

«Chi abita al riparo dell'Altissimo passerà la notte all'ombra dell'Onnipotente.

Io dico al Signore:

''Mio rifugio e mia fortezza, mio Dio in cui confido''.

Egli ti libererà dal laccio del cacciatore, dalla peste che distrugge.

Ti coprirà con le sue penne, sotto le sue ali troverai rifugio;

la sua fedeltà ti sarà scudo e corazza.

Non temerai il terrore della notte né la freccia che vola di giorno,

la peste che vaga nelle tenebre,

lo sterminio che devasta a mezzogiorno.

Mille cadranno al tuo fianco e diecimila alla tua destra,

ma nulla ti potrà colpire.

Basterà che tu apra gli occhi e vedrai la ricompensa dei malvagi!

''Sì, mio rifugio sei tu, o Signore!''.

Tu hai fatto dell'Altissimo la tua dimora:

non ti potrà colpire la sventura, nessun colpo cadrà sulla tua tenda.

Egli per te darà ordine ai suoi angeli di custodirti in tutte le tue vie.

Sulle mani essi ti porteranno,

perché il tuo piede non inciampi nella pietra.

Calpesterai leoni e vipere, schiaccerai leoncelli e draghi.

''Lo libererò, perché a me si è legato, lo porrò al sicuro,

perché ha conosciuto il mio nome.

Mi invocherà e io gli darò risposta;

nell'angoscia io sarò con lui,

lo libererò e lo renderò glorioso.

Lo sazierò di lunghi giorni e gli farò vedere la mia salvezza''».

Gloria al Padre...




«Signore Gesù, Figlio di Dio, abbi pietà di noi peccatori».




Preghiera per sconfiggere peste ed epidemia

La Madre del Cielo, che diede il latte al Signore,

distrusse la peste della morte,

che fu introdotta al mondo dal progenitore degli uomini.

Si degni ora la medesima Madre placare il cielo,

che irata contro la terra distrugge i popoli con la crudele piaga di morte.

O pietosissima Madre del mare,

Tu ne scampa dalla peste.

Sii propizia alle nostre preghiere, o Signora,

perché il tuo Figliuolo, che nulla a Te nega, ti onora.

O Gesù, salva noi,

il per quale ti prega la Vergine tua Madre.

Prega per noi, Santa Madre di Dio.

E saremo degni delle promesse di Cristo.Preghiamo.

Dio di misericordia, Dio di pietà, Dio di perdono,

che ti movesti a compassione dell'afflizione del tuo popolo,

e dicesti all'Angelo che percoteva il tuo popolo:

Arresta il tuo braccio per amore della tua gloriosa Madre,

dal cui prezioso petto succhiasti dolcemente il latte

contro il veleno dei nostri peccati;

vieni in nostro aiuto con la tua divina grazia

affinché per intercessione della Beata Vergine Maria tua Madre tua diletta,

siamo certamente liberati da qualsiasi contagio pestifero

e dalla morte improvvisa

e siamo salvati da ogni pericolo di perderci.

Per te, Gesù Cristo, Re della gloria,

che vivi e regni nei secoli dei secoli.

Amen.




Chiedere aiuto a Santa Rita per i casi impossibili

In questi tempi difficili che ci vedono fragili e smarriti a causa del virus,

mi rivolgo a te amata Santa Rita

e chiedo la tua intercessione presso il Signore.

Dona a tutti noi la forza dello Spirito,

che tu hai saputo accogliere,

per affrontare questa prova.

Aiuta a non sentirsi soli

coloro che sono in isolamento,

anzi unisci noi tutti nella potenza della preghiera

e nel tuo amorevole abbraccio.

Rita, tu che sei sempre stata vicino ai sofferenti,

sostieni chi è malato

e accompagnalo con premura verso la guarigione.

Tu che hai superato molti dolori,

accogli in Cielo tutti coloro che hanno perduto la vita

a causa del coronavirus

e porta conforto alle loro famiglie,

donandogli la pace del cuore.

Fa' che alle istituzioni e al personale sanitario

non manchino energie e porgi loro la tua mano Rita,

perché possano lavorare al meglio per la vita.

Fa' che arrivi il tuo supporto

anche a chi si trova in difficoltà

per le conseguenze socio-economiche.

Aiutaci Santa Rita portando al Padre

il nostro bisogno di speranza

e guidaci a un domani migliore.

Amen.




Chiedere aiuto a San Rocco per conforto degli appestati

Rocco, pellegrino laico in Europa,

contagiato, incarcerato,

tu che hai guarito i corpi e hai portato gli uomini a Dio,

intercedi per noi

e salvaci dalle miserie del corpo e dell'anima.

Amen.




Ave Maria ..., Padre nostro ..., Gloria ...




O Dio onnipotente ed eterno,

ristoro nella fatica,

sostegno nella debolezza:

da te tutte le creature ricevono l'energia,

esistenza e vita.

Veniamo a te per invocare la tua Misericordia

poiché oggi conosciamo ancora

la fragilità della condizione umana

vivendo l'esperienza di una nuova epidemia virale.

Affidiamo a te gli ammalati e le loro famiglie

porta guarigione al loro corpo,

alla loro mente e al loro spirito.

Aiuto a tutti i membri della società

a svolgere il proprio compito

e a rafforzare lo spirito di solidarietà tra di loro.

Sostieni e conforti i medici

e gli operatori sanitari in prima linea

e tutti i curanti nel compimento del loro servizio.

Tu che sei fonte di ogni bene,

benedici con abbondanza la famiglia umana,

allontana da noi ogni male

e dona una fede salda a tutti i cristiani.

Liberaci dall'epidemia che ci sta colpendo

affinché possiamo ritornare sereni

alle nostre consuete occupazioni

e lodarti e ringraziarti con rinnovata fede.

In te noi confidiamo

e a Te innalziamo la nostra supplica perché Tu,

o Padre, sei l'autore della vita,

e con il Tuo figlio, nostro Signore Gesù Cristo,

in unità con lo Spirito Santo,

vivi e regni nei secoli dei secoli.

Amen.

Maria, salute degli Infermi, prega per noi.




O Beata Vergine delle Grazie,

clemente Madre nostra,

come i nostri antenati

torniamo ad inginocchiarci davanti a Te

mentre la nostra salute e serenità sono turbate

da un virus subdolo e invisibile.

Donaci la grazia di ritrovare in noi la fede

che non ci fa sentire soli nella prova

ma accompagnati ogni giorno

dalla Provvidenza di Dio, che ci ama come Padre,

e dall'intercessione del tuo cuore di Madre.

Rinnova in noi la coscienza che più grave in noi

è il male dell'anima

e facci sentire il desiderio di essere liberati e perdonati

dai tanti nostri peccati.

Rafforza la speranza che questa nostra preghiera

possa essere esaudita.

Per questo affidiamo alla tua protezione

i fratelli e le sorelle malati,

tutti coloro che si stanno dedicando a loro con coraggio e dedizione,

le famiglie e la comunità friulana,

la Chiesa e tutta l'umanità.

Faisi dongje, o cjare Mari, cun chel vuestri biel Bambin.

Amen.

scritta da S.E. mons. Andrea Bruno Mazzocato




Preghiera ai Santi pastorelli di Fatima contro l'epidemia

Santi Giacinta e Francesco,

piccoli veggenti di Fatima,

per singolare grazia

scelti da Maria Santissima

nel suo Cuore Immacolato a divenire grandi testimoni

della luce di Cristo,

a voi ricorriamo oggi in questo momento di emergenza sanitaria,

di dolore e di prova.

Cento anni or sono, o santi bambini,

foste colpiti voi stessi

dalla terribile epidemia di febbre spagnola

e portaste con fede nel vostro corpo i segni e i dolori del male

che affrontaste con fede meravigliosa sino alla morte cristiana.

La nostra Mamma Celeste

vi aveva annunciato la morte prematura

associandola alla Passione di Cristo

per la salvezza del mondo,

e voi nella malattia e nell'agonia

testimoniaste con la continua preghiera

la totale adesione alla divina volontà.

Oggi, un secolo dopo,

siamo sconvolti da un'altra terribile epidemia

e ci rivolgiamo a voi con fiducia

perché per il Cuore Immacolato di Maria,

che i vostri occhi videro già qui in terra,

possiate ottenere per noi la salute dell'anima e del corpo,

una fede forte

e la capacità di essere solidali

con quanti sono nella malattia

e nella prova.

Voi, che con sorriso gentile e mitezza di cuore,

accoglieste le cure mediche,

assistete e proteggete

tutti i medici e gli operatori sanitari

nel loro immane sforzo

in questa lotta contro la malattia.

Proteggete le nostre famiglie,

facendo riscoprire la bellezza

della preghiera recitata insieme e in particolare

il Santo Rosario che voi stringeste fra le mani sino all'ultimo respiro.

Con voi piccoli pastorelli

e con Maria Santissima nostra madre e custode,

con fiducia totale ci rivolgiamo a Gesù Cristo

nostra Salvezza che nella luce pasquale vince il male e la morte.

Amen.

(don Luca Roveda)




La denominazione ufficiale del Covid-19 rispetta precise linee guida.

Il nome è l'acronimo di Co (corona); Vi (virus); D ('disease', malattia) e 19 (l'anno di identificazione del virus).

L'annuncio è stato dato dal direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus.


Preghiera per debellare il coronavirus
Condividi Preghiera per debellare il coronavirus