L'inferno

Il Giudizio è finito; la sentenza viene pronunciata e il dannato piomberà nel fuoco eterno. Questo fuoco però non è quello della terra, creato dalla bontà di Dio a conforto dell'uomo; ma dalla sua giustizia vendicatrice, e perciò sarà un tormento inenarrabile, immenso; è un fuoco sapiente che brucerà senza distruggere, divorerà senza consumare, tormenterà particolarmente quei sensi che più hanno offeso Dio. E oltre al fuoco la maledizione di Dio, peggiore di mille inferni, perseguita il dannato e lo schiaccia: "Andate, o maledetti!". Maledetti da Dio Creatore, Redentore, Santificatore; maledetti da Maria Santissima, e maledetti dai santi.
AFFETTI
Dove ricorrerò io, o mio Dio, per avere salvezza se non a Voi che mi date ancora tempo di riparare il male fatto? Mi pento dei miei peccati e prometto di volervi sempre amare. O Maria Santissima, liberatemi dall'Inferno.



Oggi è Martedi' 22 Maggio 2018
- S. Rita da Cascia vedova -




Scegli una nuova pagina a caso:





Metti un link sul tuo sito web di questa pagina: