Oggi è Mercoledi' 20 Ottobre 2021
- S. Irene del Portogallo martire -


Atto di dolore

 

Mio Dio,

mi pento e mi dolgo

con tutto il cuore

dei miei peccati,

perchè peccando

ho meritato i tuoi castighi

e molto più perchè ho offeso Te,

infinitamente buono

e degno di essere amato

sopra ogni cosa.

Propongo col Tuo santo aiuto

di non offenderTi mai più

e di fuggire le occasioni di peccato.

Signore, misericordia, perdonami.

Amen.


Deus meus,

ex toto corde pènitet

me òmnium meòrum peccatòrum,

èaque detèstor,

quia peccàndo,

non solum ponas a te

iuste statùtas promèritus sum,

sed presèrtim quia offèndi te,

summum bonum,

ac dignum qui super òmnia diligàris.

Ideo fìrmiter propòno,

adiuvànte gràtia tua,

de cètero me non peccatùrum

peccandìque occasiònes pròximas fugitùrum.

Croce Amen.


Gesù d'amore acceso, non ti avessi mai offeso:

o mio caro e buon Gesù, con la tua santa grazia non ti voglio offender più,

perché Ti amo sopra ogni cosa. Amen.


Ci sono anche le lacrime per il peccato,

quando il cuore sanguina per il dolore di avere offeso Dio e il prossimo:

quando qualcuno ci è caro e soffriamo perché lo perdiamo o sta male,

oppure perché lo abbiamo fatto soffrire proprio noi.

Si tratta, quindi, di voler bene all'altro

in maniera tale da vincolarci a lui o lei

fino a condividere il suo dolore.

Ci sono persone che restano distanti, un passo indietro;

invece è importante che gli altri facciano breccia nel nostro cuore.


Ascolta la preghiera

Condividi Atto di dolore

5417 pregano insieme a te