4.6.2004 12° ANNIVERSARIO 4.6.2016
All'anagrafe Saturnino Manfredi, è stato un attore, regista, sceneggiatore, doppiatore, scrittore e cantante italiano. Interprete versatile e incisivo, tra i più validi del cinema italiano.
Nino Manfredi
Nel 1955 partecipa per la prima volta a due film di rilievo, Gli innamorati di Mauro Bolognini e Lo scapolo di Antonio Pietrangeli.

Sul piccolo schermo appare per la prima volta nel 1956, nello sceneggiato L'Alfiere diretto da Anton Giulio Majano, ma è nel 1959 che ottiene uno strepitoso successo di pubblico con la sua partecipazione a Canzonissima, con la regia di Antonello Falqui, accanto a Delia Scala, Paolo Panelli e il ballerino e coreografo statunitense Don Lurio. In questa memorabile trasmissione crea la macchietta del ''barista di Ceccano'', la cui battuta tormentone ''Fusse che fusse la vorta bbona'' entrerà nel linguaggio comune. Riesce persino a convincere l'amico Marcello Mastroianni, ciociaro anch'egli, notoriamente restio ad apparire in televisione, a esibirsi in una scenetta insieme a lui.
Roma, 4 giugno 1999

© Copyright Vaticanoweb

Ricordiamo i nostri defunti .::. Richiedi una pubblicazione .::. Dediche ai defunti
Preghiere del Cristiano .::. Monasteri in Italia

Oggi è Lunedi' 5 Dicembre 2016
- S. Dalmazio di Pavia martire -


chiudi finestra